26 Dicembre 2016

Quattro nuovi “LIBRI DELLA BUONANOTTE” di Minerva Edizioni per Duetorrihotels

Quattro nuovi titoli dedicati a quattro città d'arte per gli ospiti del Gruppo Duetorrihotels

Avete programmato un Capodanno nelle città d’arte d’eccellenza italiane? Se alloggerete in uno dei quattro hotel del Gruppo Duetorrihotels, leader dell’hôtellerie italiana del lusso, a Bologna, Firenze, Genova o Verona, troverete comodamente in camera gli ultimi quattro titoli deiLibri della Buonanotte, appartenenti alla collana editoriale realizzata da Edizioni Minerva: ognuno è dedicato a una delle città d’arte dove il Gruppo è presente. Un modo per valorizzare gli hotel situati nel cuore delle rispettive città e ospitati all’interno di palazzi storici ricchi di opere d’arte e dettagli esclusivi, luoghi che partecipano direttamente alla vita culturale locale, anche grazie ai progetti di rinnovamento e recupero avviati da Duetorrihotels.


 I libri, in italiano ed inglese, regalano un momento di scoperta, rivelando dettagli curiosi e storie avvincenti su Bologna e il giovane studente Giacomo Leopardi, Genova raccontata dalla penna di Henry James, Firenze e la sua arte svelate dal poeta Arthur Symons, e Verona ammirata da un punto di vista privilegiato. Il progetto editoriale ha già dato alle stampe altri Libri della Buonanotte, che anno dopo anno accompagnano il sonno degli ospiti degli hotel: “La Voce del Re. Farinelli a Bologna”, “Mozart a Bologna. L’esame all’Accademia Filarmonica”, “Futurismo a Bologna”, “Giulietta e Romeo. Amore senza tempo” per Verona”, “Una città che ti prende il cuore” (su Genova), “Quando Firenze divenne capitale 1865-1871”, “Piazza della Signoria, nel cuore di Firenze”.


I Titoli


  • Grand Hotel Majestic: “Paolina Mia” Leopardi a Bologna, di Beatrice Buscaroli. Beatrice Buscaroli, storica e scrittrice d’arte, nel Libro della Buonanotte che gli ospiti del cinque stelle Lusso, il Grand Hotel Majestic “già Baglioni” del Gruppo Duetorrihotels, troveranno nelle camere a partire da Natale, ha raccontato brevemente i 13 mesi in cui Leopardi soggiornò nella “Dotta” attraverso le lettere alla sorella Paolina e al fratello Carlo.



  • Bristol PalaceNel Mio Accogliente Albergo di Genova di Henry James a cura di Attilio Brilli. Henry James racconta la Genova della Belle Epoque. Henry James (1843-1916). Il grande romanziere americano fece quattordici viaggi in Italia. Nel 1909 pubblicò Ore Italiane, raccolta di saggi scritti a partire dal 1872, da cui sono tratte le pagine su Genova. Molti dei suoi romanzi e racconti furono ispirati dall’Italia. Attilio Brilli è uno dei massimi esperti di letteratura di viaggio alla quale ha dedicato numerosi saggi tradotti in varie lingue, fra i quali Il grande racconto del viaggio in Italia (2014).



  • Bernini Palace“Firenze, non c’è città dove si vive meglio”di Arthur Symons a cura di Attilio Brilli. “Firenze, non c’è città dove si vive meglio” sosteneva il poeta britannico Arthur Symons, scrivendolo nero su bianco sul suo resoconto di viaggio Cities of Italy, pubblicato nel 1903. L’esclamazione è anche il titolo dell’ultimo dei Libri della Buonanotte dedicato alla città di Donatello, che Symons definiva “un corridoio di eleganza e bellezza”.



  • Due Torri Hotel: dalla “La Terrazza dei sogni” un tour nel cuore di Verona. È dal Due Torri Hotel, il trecentesco “Palazzo dell’Aquila”, che inizia uno degli itinerari più affascinanti, romantici e “appartati” della città scaligera. Un tour suggerito da Maria Teresa Ferrari, autrice e ideatrice di iniziative culturali, attraverso le pagine del suo volume intitolato “La terrazza dei sogni”: il riferimento è alla location di partenza, la terrazza panoramica del cinque stelle, da cui si gode di una vista mozzafiato.