15 Marzo 2017

FuoriSalone 2017: tutte le novità nel distretto 5VIE

La Milano Design Week delle 5VIE

Dopo la vittoria del Milano Design Award, tutto pronto per la quarta edizione del distretto delle 5VIE con un palinsesto di eventi sempre più internazionali al FuoriSalone 2017.

Un percorso che anche quest’anno mira a valorizzare l’eccezionalità dei nuovi luoghi del distretto grazie ad un accurato programma culturale dislocato su tutto il territorio. Tenendo fede ai valori della propria mission: storia, cultura e innovazione, 5VIE Art+Design ha, nelle passate edizioni delle Milano Design Week, portato avanti il proprio progetto di marketing territoriale e culturale per la valorizzazione del centro storico di Milano.


Le 5VIE

Se letteralmente le 5VIE sarebbero Via Santa Marta, Via Santa Maria Podone, Via Santa Maria Fulcorina, Via Bocchetto e Via del Bollo, sicuramente in questi quattro anni è stato creato un distretto ampio ma compatto e simile per le radici romane prima e milanesi dopo, caratterizzato da reperti archeologici, bellissimi chiostri, perle di architettura moderna e nuovi spazi in via di recupero. Quest’anno quindi si è scelto di raccontare il distretto attraverso le micro aree che lo compongono, ognuna delle quali caratterizzata da progetti di coproduzione e collaborazione culturale, selezionati dai quattro fondatori del distretto insieme a PS, Design Advisor del distretto dalla prima edizione.


La novità: Piazza Gorani

Il lavoro di 5VIE, in costante dialogo con le autorità cittadine al fine di contribuire allo sviluppo urbanistico dell’area e alla sensibilizzazione su importanti temi quali la riqualificazione di Piazza Mentana e Piazza San Sepolcro, ha man mano portato alla ribalta delle zone che, seppur centralissime, erano sempre rimaste lontane dalle geografie del design.

E proprio questa volontà di andare avanti, di muoversi oltre e di continuare a sviluppare, evidenziare, costruire e rilanciare, quest’anno il polo della produzione culturale di 5VIE si sposta nella nuovissima, seppur antichissima, Piazza Gorani. La Piazza è un vero coacervo di sovrapposizioni: vi si trovano i resti dell’antico Palazzo Imperiale, mura massimianee, due torri, resti dei bombardamenti della seconda guerra mondiale.


A design curated Piazza for Creative minds

E qui 5VIE produce il progetto FOYER GORANI a design curated Piazza for Creative minds dove saranno presentati, a cura di Federica Sala/PS, i progetti e gli stili progettuali di alcuni menti creative internazionali diversissime tra loro ma accomunate dalla spontaneità di approccio e dalla ricerca sui materiali: in primis la nuova collezione Drawn to Production del norvegese Sigve Knutson (in collaborazione con Carwan Gallery), a seguire una retrospettiva dei più recenti lavori della designer olandese Sabine Marcelis e un tributo alla ricerca artistica della designer svedese Hilda Hellström.


5VIE coproduce inoltre la celebrazione di anno di ricerca semiologia sulle forme ceramiche con il progetto Vaso Naso di Matteo Cibic. Al nuovo polo culturale di Brisa-Gorani si affiancheranno la zona di Magenta/Meravigli, la zona di Cesare Correnti e l’area San Maurilio – Santa Marta – Piazza Affari, attraversata anche quest’anno dal ciclone creativo della Design Pride di Seletti, Wunderkammer e YOOX. In queste zone un variopinto palinsesto di presenze internazionali ed eccellenze cittadine, che hanno scelto il distretto per la sua linea editoriale di ricerca, valore progettuale, qualità della manifattura e che sempre più spesso decidono di stabilirsi permanentemente nella zona. Aziende, piccoli editori, designer indipendenti, artigiani ma anche grandi nomi internazionali e nuovi showroom cittadini che si riconoscono nei valori del distretto.