03 Dicembre 2014

Lampada Nebula di Riccardo Bovo in Stampa 3D

Oggi il nostro  #designportrait riguarda l’autoproduzione, e ci piacerebbe aprire una visione verso il mondo con cui il 3D printing andrà a cambiare il nostro arredamento. Qui, per esempio, abbiamo Nebula Lamp di Riccardo Bovoche riflette una ricerca sugli strumenti computazionali essenziali per la forma, considerando il processo e manifattura per addizione come il significato della produzione. L’oggetto stampato 3D non è più solo un prototipo, ma un prodotto finale, e l’aspetto caratteristico della plastica 3D non è più sinonimo di un processo di design incompleto, ma il simbolo di nuovi processi che vanno a sostituire, in significato e funzionalità, quelli vecchi. Questo significa che le plastiche, come la poliammide, andranno a sostenere le forme digitali del futuro, perché saranno i materiali adatti per lo stampaggio 3D, ciò porterà un valore estetico del tutto innovativo, dove i materiali sintetici si faranno sostenitori di processi progettuali futuri, contribuendo alla produzione di oggetti contemporanei, pronti ad essere posti in qualsiasi tipo di spazio.