14 Settembre 2015

Rio De Janeiro: La nostra Guida | Pt.1

L’ultima volta nella nostra rubrica #BGPtrip vi abbiamo lasciato pronti a volare a Rio De Janeiro, e tutti coloro che ci seguono sui social hanno potuto avere vari assaggi di questo viaggio durante le ultime due settimane. Come promesso trovato qui un assaggio dei posti più interessati che abbiamo visitato, e speriamo che questa piccola guida vi sia utile a scoprire qualcosa in più quando visiterete questa metropoli. Ecco qui la prima parte del nostro viaggio, la seconda verra pubblicata molto presto!


Se siete appassionati di architettura la Cidade das Artes è un luogo che non potete perdervi. Situata in un’area urbana ed anonima del distretto di Barra da Tijuca, Cidade Das Artes è un simbolo pubblico di questa nuova area. L’edificio progettato dall’architetto francese Christian de Portzamparc ricorda una grande casa, un archetipico di quella tipica brasiliana. Qui, si ha il centro della musica brasiliano, ed ha sede l’ Orquestra Sinfônica Brasileira.


“Tra i due piatti orizzontali del tetto e della terrazza sorgono i grandi e curvi muri in cemento che contengono le sale in un gioco interconnesso di volumi e vuoti. Questa è un’altra versione del blocco aperto – un vuoto fatto di livelli assemblati. L’architettura incrocia e rievoca le belle curve delle montagne Siera Atlantica e la linea del mare. “C. De Portzamparc


Questa scultura del rinomato artista José Bechara fa parte della serie Super Oxy (2010):


“Le sculture grafiche o disegni spaziali sono installazioni tridimensionali che portano a una diversa visione del disegno. Sono realizzate utilizzando una varietà di materiali in diverse scale, e situate sia in spazi architettonici che naturali.”  José Bechara


L’Instituto Moreira Salles è un luogo dove poter fare una buona colazione e godersi delle mostre immersi in un grande parco. L’istituto promuove fotografia, letteratura, librerie, arti visive, e musica brasiliana. Si concentra sia su progetti a lungo termine che su progetti informativi ed educativi. Spesso ciò permette ai visitatori di entrare davvero in contatto con la cultura brasiliana. Una visita qui a volte può rivelarsi una zona di scoperta, perché l’istituto non teme la promozione di artisti poco conosciuti o lavori indipendenti. L’Instituto Moreira Salles fu fondato da Walther Moreira Salles, un ricco banchiere brasiliano i cui due figli, Walter e Joao, sono gli attuali direttori dell’istituzione.


La foresta Tijuca è un parco nazionale nel cuor di Rio, una delle più vaste foreste urbane al mondo, qui potete trovare molte specie animali e piante, un luogo ideale per un’immersione completa nella natura selvaggia.

All’interno della foresta Tijuca ci si può rilassare ed avere un ottimo pranzo nell’unico ristorante dell’area verde. Questo posto ha qualcosa di magico per via delle sue caratteristiche antiche e uniche di inizio secolo, dalle finiture, ai decori fino all’arredamento questo ristorante ci ha dato un caldo benvenuto e molte idee decorative da portare a casa!


Come va il viaggio con noi finora? Speriamo bene perché la parte 2 del nostro viaggi seguirà a breve.. Restate connessi!